La Trattoria

dal 1953 le tradizioni di un tempo

Poi negli anni 60 comincia l’avventura della Signora Mirella oramai icona storica del locale e inizia l’epoca della pasta fatta a mano ( Tagliatelle, Ravioli, Cappelletti ) che dura tuttora, in questi trenta e più anni d’attività la trattoria diventa anche un luogo familiare dove non solo le persone vengono a degustare le delizie di Mirella ma anche per passare un momento di spensieratezza e buon umore con le battute al peperoncino di Mirella. La trattoria diviene anche luogo di ritrovo per illustri maceratesi tra cui l’architetto Panaggi innamorato della ”Pasta e Ceci”.
Nell’ Ottobre del 1996 viene a mancare il titolare Natali Ezio e Mirella prende il ”timone” della trattoria insieme al marito e al figlio e decide di cambiargli nome in ”Trattoria da Ezio” in onore del vecchio titolare scomparso, poi nel 1997 ha l’idea di organizzare una festa per i poveri e le persone sole la vigilia di Natale , dove tutto e’ gratis dagli spaghetti alla marinara al panettone, con la supervisione dell’ormai scomparso ambasciatore dell’ONU Sig. Giorgio Pagnanelli . Festa che ripetiamo tutti gli anni il 24 di Dicembre dove oltre ai poveri di varie nazionalita’ e ai molti ”vecchietti” soli del centro storico partecipano vari volontari e anche il nostro Sindaco .

SALA E CUCINA

Popolare, accogliente e casareccio, la Trattoria da Ezio può ospitare fino a 60 persone in due sale dotate di aria condizionata, una da 40 e una da 20, situata nel centro storico di Macerata a pochi passi dall’ascensore “ParkSi” del parcheggio coperto con ascensore dei giardini Diaz.

sbaffoPrezzo medio: 20,00 euro,primo, secondo, contorno, dolce

sbaffoCarte di credito accettate: tutte

sbaffo Aria condizionata

sbaffoPossibilità di asporto

sbaffoProdotti fatti in casa (olio extravergine, pasta, dolci, crescia).

Buon Appetito!

Loading